Atene Arriviamo

Atene Arriviamo

Quando mio marito mi ha comunicato che ci saremmo trasferiti ad Atene mi sono letteralmente ritrovata in una centrifuga di emozioni e paure. Lui sarebbe partito l’indomani. Il suo lavoro è così. Io sarei rimasta sola, per un po’, in un momento in cui avevo tanto bisogno di lui.

Fino a quel momento mi ero reputata pronta a qualsiasi  trasferimento, sentendomi abbastanza forte per affrontare il cambiamento che esso comporta. In quello specifico caso, Novembre 2015, non volevo pensare a nulla se non a dimenticare i brutti mesi precedenti. Stavo vivendo un periodo molto difficile. Giulio non era stato bene e di conseguenza io con lui. Eravamo ancora alla ricerca di una casa nella nostra città, ricerca che in caso di trasferimento avremmo dovuto sospendere. Tante cose da organizzare e tanti percorsi da completare. Non mi sentivo poi così pronta ad accogliere questa grande novità…. Non sapevo cosa provare, ne tantomeno da dove iniziare.

Le prime quarantotto ore post “notizia” le ho passate ad osservare mio figlio e ad immaginare la nostra vita in un altro paese. Avevo bisogno di fare pensieri felici a cui potermi aggrappare per trovare l’energia giusta.

Una partenza, un nuovo inizio, sarebbero stati sicuramente uno stimolo forte e importante per tirare fuori la grinta necessaria per partire con il piede giusto. Quella grinta che per gli expat diventa linfa vitale…necessaria per vivere i cambiamenti come esperienze che arricchiscono.

Mentre preparavo gli scatoloni per il super trasloco e organizzavo tutto con liste varie alla mano, nella mia mente si facevano largo tante domande, alcune sciocche (come se stessi per andare in guerra) altre più profonde. Mi chiedevo come avrebbe preso questo cambiamento Giulio; come ci saremmo trovati li; come funzionava la sanità e dove avremmo abitato, quanto avremmo impiegato a trovare una casa…insomma tanti quesiti che alimentavano la mia ansia. Io per non pensare facevo. Modalità “operatività anche di notte”. Ho riempito 14 scatoloni, svuotato una casa, archiviato i documenti della nostra vita e organizzato il viaggio in ogni minimo dettaglio.

La voglia di ricongiungermi con mio marito è stata la mia benzina. La nostalgia che ha provato Giulio pensavo potesse appartenere solo ai grandi e invece no. Ogni giorno e in ogni angolo di casa lui cercava il suo papà.

Questo limbo tra ansia e curiosità, tra aspettative e sogni, è finito quando siamo atterrati ad Atene. Il clima caldo e secco mi ha immediatamente tolto il grigiore dell’inverno di dosso. Le strade che portavano a Vouliagmeni, dove alloggiavamo, hanno riempito i miei occhi di paesaggi mozzafiato ricordandomi i viali di Beverly Hills. L’odore della salsedine già mi bastava.

Appena sistemati presso l’hotel Margi ci siamo recati in spiaggia… La luce riflessa dalla sabbia e il calore di quella terra, di quel sole e di quel popolo così vicino a noi, mi hanno permesso di respirare una ventata di aria fresca e nuova e di tirare un sospiro sollievo. “Ora siamo qui. Noi 3, pronti per una nuova avventura” mi sono detta e sono tornata ad osservare il mare…

È iniziata così la nostra avventura in Grecia.

 

12 Comments
  • Margo88
    Posted at 13:37h, 14 aprile Rispondi

    Ciao Dalila !!! Mi sto appassionando nel leggerti …e pensavo che sei stata in città bellissime !
    Complimenti

    • Dalila
      Posted at 09:17h, 15 aprile Rispondi

      Ciao Margo, grazie 🙂 Hai ragione, ho avuto la fortuna di vivere in città davvero belle!!

  • Giovanna
    Posted at 16:33h, 16 aprile Rispondi

    Aspetto altri post su Atene e la Grecia! Magari ti contatto per qualche consiglio vacanziero! Ciaooo

    • Dalila
      Posted at 20:42h, 16 aprile Rispondi

      Certo, quando vuoi sono qui!

  • Raffaella
    Posted at 20:45h, 16 aprile Rispondi

    Città meravigliosa!

  • Michela
    Posted at 20:54h, 16 aprile Rispondi

    😀

  • Luisa
    Posted at 15:32h, 17 aprile Rispondi

    Atene è magica, piena di contrasti e realtà diverse. Io ne sono innamorata. Vorrei andare in qualche isola per le vacanze estive…pensavo con il mio compagno a Santorini. Hai suggerimenti ?

    • Dalila
      Posted at 15:45h, 17 aprile Rispondi

      Purtroppo non sono mai stata a Santorini ma dicono sia bellissima e non avrei dubbi su una vacanza li! Fammi sapere dove andrete!

  • Moky
    Posted at 20:44h, 19 aprile Rispondi

    Ogni volta che nella nostra vita ci sono cambiamenti, sentiamo una montagna di sensazioni, a volte magiche altre meno!ma ogni spostamento arricchisce la nostra esistenza!

    • Dalila
      Posted at 23:46h, 19 aprile Rispondi

      È così…ogni viaggio ci arricchisce tantissimo anche quando parte in salita.

  • Mary
    Posted at 10:32h, 01 maggio Rispondi

    Viaggiare è bellissimo, i trasferimenti chissà ??!! Io nella mia vita ne ho fatti solo due … ma sono sempre pronta al terzo😀😘

    • Dalila
      Posted at 11:06h, 01 maggio Rispondi

      I traslochi sono tosti, sempre e per tutti, ma fanno parte della vita di un Expat e quando si arriva nella nuova meta passano rapidamente in secondo piano 😉

Post A Comment